La satira logora (chi non ce l’ha)

Andreotti“Visto da vicino nessuno è normale”, disse una volta Giulio Andreotti. Per paradosso, proprio lui – visto da vicino – può sembrare fin troppo normale. Addirittura più alto e meno gobbo di quanto si creda. L’occasione per incontrarlo fuori dal palazzo – senza il filtro mediatico – l’ha concessa Enel, ospitando a Roma i sei dibattiti di Idee a confronto, sostenuti anche dall’Osservatorio Giovani-Editori.

A duettare con Andreotti c’era il suo acerrimo persecutore satirico: Giorgio Forattini. Sono 700 le vignette che gli ha ‘dedicato’. Mai però il Presidente lo ha querelato o alzato il telefono per lamentarsi. Andreotti incassa il complimento con un lieve inchino del capo e serve la prima battuta: “E mi sarei preoccupato se non mi avesse preso in giro, avrebbe voluto dire che ero fuori dall’agone politico. Anzi lo invito prossimamente a sfottermi di più, ecco”. [Read more…]